X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 15 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Imposta sui manufatti in plastica per la tutela dell’ambiente

L’istituzione è prevista dalla bozza del disegno di legge di bilancio 2020 e riguarda i manufatti con singolo impiego

/ Emanuele GRECO

Giovedì, 31 ottobre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

La bozza del disegno di legge di bilancio 2020, con l’esplicita finalità di tutela dell’ambiente, prefigura l’istituzione di una nuova imposta, gravante sul consumo dei manufatti con singolo impiego (indicati dalla stessa bozza del Ddl. di bilancio come “MACSI”), la cui funzione è quella di “contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci o di prodotti alimentari”.

I manufatti in questione (MACSI) si presentano anche in forma di fogli, pellicole o strisce e sono ricondotti al nuovo regime impositivo se:
- sono realizzati con l’impiego, anche parziale, di materie plastiche, costituite da polimeri organici di origine sintetica;
- non sono ideati, progettati o immessi sul mercato per compiere più trasferimenti durante il loro ciclo di vita

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU