X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Apposita certificazione per Rdc/Pdc non da tutti i cittadini extracomunitari

Con il messaggio n. 4516, l’INPS fornisce indicazioni sulla presentazione delle domande in virtù di quanto disposto dal decreto 21 ottobre 2019

/ Noemi SECCI

Mercoledì, 4 dicembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Alla luce delle disposizioni contenute nel decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, del 21 ottobre 2019 (attuativo dell’art. 2 commi 1-bis e 1-ter del DL 4/2019), l’INPS, con il messaggio n. 4516 di ieri, ha fornito nuove delucidazioni in merito agli adempimenti obbligatori per i cittadini extracomunitari che presentano domanda di reddito di cittadinanza (Rdc) o di pensione di cittadinanza (Pdc).

Come già illustrato dall’Istituto con la circolare n. 100/2019, il DL 4/2019 prevede l’obbligo, in capo ai cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea, di produrre in fase istruttoria, ai fini dell’accoglimento della domanda di Rdc/Pdc, una certificazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU