X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 17 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Crediti IVA non compensabili in caso di esclusione dal VIES

L’Agenzia delle Entrate conferma che è necessario rimuovere le irregolarità

/ Emanuele GRECO

Sabato, 18 gennaio 2020

Il provvedimento di esclusione dalla banca dati VIES, irrogato ai sensi dell’art. 35 comma 15-bis del DPR 633/72, esclude la possibilità di avvalersi della compensazione “orizzontale” dei crediti IVA eventualmente maturati dal soggetto passivo in sede di dichiarazione annuale o a seguito della presentazione del Modello TR. Lo stabilisce l’art. 2 del DL 124/2019 (conv. L. 157/2019), il quale ha introdotto il comma 2-quinquies all’art. 17 del DLgs. 241/97.

Laddove l’esclusione dal VIES non sia accompagnata da un provvedimento di cessazione della partita IVA, dunque, resterebbe ammissibile la compensazione “orizzontale” dei crediti relativi alle altre imposte, contributi e somme dovute all’Erario o ad altri Enti. Inoltre, resta ferma la possibilità

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU