X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Con interconnessione successiva bonus beni strumentali al netto della quota già fruita

L’Agenzia delle Entrate e il MISE chiariscono la facoltà di iniziare a fruire del credito d’imposta «generale»

/ Pamela ALBERTI

Venerdì, 31 gennaio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate e il Ministero dello Sviluppo economico, nel corso di Telefisco 2020, hanno fornito i primi chiarimenti in merito alla disciplina del nuovo credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali ex art. 1, commi 184-197 della L. n. 160/2019, con particolare riferimento alle modalità di calcolo dell’agevolazione in caso di interconnessione in un periodo d’imposta successivo all’acquisto e al meccanismo di “recapture” (con riferimento a quest’ultimo, si veda “Recapture del bonus investimenti per tutti i beni strumentali” di oggi).

Per la fruizione dell’agevolazione, il comma 191 del citato art. 1 della L. 160/2019 prevede che l’erogazione del beneficio spettante nella forma di credito d’imposta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU