X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 23 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dichiarazione IVA confermata al 30 giugno

Assonime ha commentato le novità del modello 2020 e la sospensione dei termini del DL «Cura Italia»

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Martedì, 28 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

A seguito dell’approvazione della legge di conversione del DL 18/2020 (c.d. “Cura Italia”), è confermato il disposto dell’art. 62, il quale prevede la sospensione degli adempimenti in scadenza tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, riconoscendo la possibilità di effettuarli senza applicazione di sanzioni entro il più ampio termine del 30 giugno 2020.
Per il numero di soggetti interessati, la dichiarazione IVA è il più rilevante adempimento interessato dalla sospensione dei termini.
Sul tema, si è espressa ieri Assonime, con la circolare n. 6/2020, rammentando che la generalità degli esercenti attività d’impresa, arte o professione potrà presentare entro il termine del 30 giugno 2020 la dichiarazione relativa all’anno 2019, invece che entro il termine ordinario

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU