X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Fuori dalla sospensione le adesioni sottoscritte dal 12 maggio

Lo slittamento al 16 settembre presuppone la scadenza dal 9 marzo al 31 maggio

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Martedì, 19 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 152 del decreto “Rilancio”, nell’ultima bozza disponibile, rivoluziona l’assetto della sospensione dei termini di versamento legati a un accordo con il Fisco (ci si riferisce alle somme dovute ad esito di adesioni, conciliazioni o mediazioni). Prima del DL Rilancio, infatti, non era prevista alcuna specifica disposizione volta a disciplinare la sospensione dei versamenti dovuti per perfezionare la procedura deflattiva o per adempiere alle rate di un piano già in essere.
Tale mancanza ha consentito alla prassi dell’Agenzia delle Entrate di delineare una complessa babele di possibilità, differenziate sia a livello di termini che, più in generale, a livello di possibilità tout court di sospendere i pagamenti.

L’art. 152 del decreto “Rilancio”, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU