X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sbagliato e dannoso rinviare la nomina dei controllori nelle srl

Il presidente del CNDCEC Massimo Miani boccia l’emendamento approvato dalla Commissione Bilancio della Camera

/ REDAZIONE

Venerdì, 3 luglio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’obbligo di nomina del revisore legale o dell’organo di controllo nelle srl (e nelle cooperative) sarà operativo solo con l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2021 (e, quindi, nel 2022).
A stabilirlo è un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio della Camera in sede di conversione in legge del DL 34/2020, c.d. decreto “Rilancio”.

Il comma 3 dell’art. 379 del DLgs. 14/2019 (Codice della crisi) aveva fissato nel 16 dicembre 2019 il termine entro il quale le srl (e le cooperative) già costituite al 16 marzo 2019 avrebbero dovuto provvedere a nominare l’organo di controllo o il revisore legale – e, se necessario, a uniformare l’atto costitutivo e lo statuto – sulla base delle nuove soglie di cui alla lett. c) del comma 2

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU