X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Cessione di diritto di superficie con rettifica della detrazione

Se l’operazione esente è occasionale, è da escludere dal calcolo del pro rata

/ Emanuele GRECO e Silvia LATORRACA

Sabato, 4 luglio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il trasferimento a titolo oneroso del diritto di superficie su immobili strumentali configura una cessione di beni ai fini IVA ai sensi dell’art. 2 del DPR 633/72, alla quale si applica il regime di esenzione previsto per i fabbricati strumentali con opzione per l’imponibilità (art. 10 comma 1 n. 8-ter del DPR 633/72).
Se l’operazione è occasionale, la detrazione IVA non avviene sulla base del metodo del pro rata. Può sussistere, però, l’obbligo di rettifica della detrazione nel caso in cui la cessione avvenga in regime di imponibilità e l’acquisto sia stato effettuato in esenzione da IVA.
I suddetti principi sono stati espressi nella risposta a interpello n. 200/2020, pubblicata dall’Agenzia delle Entrate nella giornata di ieri, 3 luglio 2020.

La ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU