X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Dati Eurozona migliori rispetto a quelli Usa

Al momento la ripresa in corso in Eurozona, mentre gli Usa faticano, ha riflessi soprattutto sul cambio eurousd e meno sui tassi

/ Stefano PIGNATELLI

Venerdì, 7 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

I mercati in questa fase sono concentrati nel capire l’evoluzione dell’economia: sta emergendo come la miglior gestione del COVID-19 in Europa rispetto agli Usa possa riflettersi in una crescita più veloce in eurozona: questo ha riflessi soprattutto sul cambio eurousd e al momento meno sui tassi. La scorsa settimana era stata caratterizzata dai dati “drammatici” relativi al secondo trimestre che inglobavano gli effetti del lockdown; questa settimana sono stati resi noti dati più aggiornati relativi a giugno e luglio da cui emergono segnali positivi per l’eurozona e negativi – o almeno inferiori alle attese – per gli Usa (segui tassi e costo funding su www.aritma.eu).

A giugno gli ordini di fabbrica della Germania hanno registrato un balzo su base mensile del 27,9%, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU