X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 21 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Contribuzione convenzionale di aziende agricole alla ripresa dei versamenti sospesi

Il pagamento della contribuzione convenzionale e di quella obbligatoria è effettuato con un unico versamento utilizzando il codice tributo «LAS»

/ REDAZIONE

Giovedì, 24 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono state fornite dall’INPS, con il messaggio n. 3407 pubblicato ieri, chiarimenti alle aziende assuntrici di manodopera agricola in materia di ripresa dei versamenti sospesi a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19.

Si ricorda che le disposizioni contenute nei decreti emanati nel predetto periodo, DL 9/2020, DL 18/2020 (Cura Italia) e DL 23/2020 (DL liquidità), hanno previsto la sospensione, ricorrendone specifici requisiti, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi e contributi dovuti all’INAIL per le assicurazioni obbligatorie. I successivi artt. 126 e 127 del DL 34/2020 (DL “Rilancio”) e art. 97 del DL 104/2020 (DL “Agosto”) hanno previsto due modalità, tra loro alternative, per la ripresa dei versamenti contributivi sospesi: versamento dell’intero importo o in 4 rate (artt. 126 e 127); versamento del 50% in un’unica soluzione o in 4 rate, mentre il restante 50% in un massimo di 24 rate a partire da gennaio 2021 (art. 97).

Tornando al messaggio in commento, l’INPS afferma che per i contribuenti che si avvalgono della sospensione obbligatoria, il versamento delle quote associative e dei contributi di assistenza contrattuale (CAC) e di malattia (MALA/FIMI), compresi quelli a carattere provinciale, incassati dallo stesso Istituto a seguito di apposita convenzione, può essere effettuato soltanto alla ripresa degli obblighi di versamento della contribuzione obbligatoria. Ciò in quanto il pagamento, sia della suddetta contribuzione sia di quella obbligatoria, è effettuato con un unico versamento, utilizzando il medesimo codice tributo (LAS).

Sul punto, l’Istituto previdenziale chiarisce che il versamento in un’unica soluzione dell’importo indicato nel prospetto riepilogativo dei contributi relativi al 3° trimestre 2019 (la cui scadenza legale era fissata al 16 marzo 2020), in corrispondenza del codice tributo LAS, sarà considerato tempestivo se effettuato entro i termini indicati per la ripresa dei versamenti. Le diverse quote di contribuzione c.d. “convenzionale” saranno poi riversate alle associazioni destinatarie.
Allo stesso modo, anche i versamenti effettuati in modalità rateale dell’intero importo saranno considerati tempestivi, anche ai fini del riversamento della contribuzione convenzionale, se effettuati entro le scadenze previste.

Ulteriore precisazione riguarda poi la codeline utilizzata per il versamento della contribuzione relativa al 3° trimestre. L’INPS afferma che i versamenti effettuati, in un’unica soluzione o a rate, utilizzando la codeline indicata nel prospetto di calcolo, in luogo di quella indicata nella comunicazione individuale ricevuta nel cassetto previdenziale “Aziende agricole” in prossimità della scadenza del 16 settembre 2020, produrranno comunque i medesimi effetti ai fini della verifica della tempestività anche con riferimento al riversamento della quota associativa, ferma restando la verifica del versamento dell’intero importo.

Infine, sempre con il messaggio n. 3407/2020, l’INPS evidenzia che il contributo EBAN, non essendo gestito dallo stesso Istituto, è escluso dalla procedura di sospensione e di ripresa dei versamenti in un’unica soluzione o in modalità rateale.

TORNA SU