X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 febbraio 2021

IL CASO DEL GIORNO

Restano incerti i confini del patto leonino

/ Maurizio MEOLI e Ilaria PERO

Sabato, 9 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il tema della legittimità del contratto di opzione put su partecipazioni sociali rispetto al divieto del patto leonino di cui all’art. 2265 c.c. (norma transtipica, la cui ratio è connessa alla struttura causale del contratto sociale e la cui violazione, sia diretta che indiretta, determina la nullità del patto) si trova al centro di un contrasto giurisprudenziale tra Tribunale di Milano e Cassazione.

Nella sentenza n. 8927/1994, la Cassazione stabilì che il divieto di patto leonino opera in relazione a pattuizioni caratterizzate dalla esclusione totale e costante di uno o di alcuni soci dalla partecipazione al rischio di impresa e dagli utili, ovvero da entrambi, e deve essere riguardato in senso sostanziale e non formale. Pertanto qualora la previsione di esclusione dalle perdite o dagli ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU