X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 9 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Autoliquidazione INAIL con riduzione del presunto entro il 16 febbraio

La richiesta può essere presentata dalle aziende che prevedono di ridimensionare l’attività in corso d’anno

/ Fabrizio VAZIO

Sabato, 16 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Come ogni anno, l’appuntamento con l’autoliquidazione porta con sé la possibilità di ridurre le retribuzioni presunte.
A tale proposito va ricordato che l’art. 28, comma 6 del DPR 1124/1965 prevede che, entro la scadenza dell’autoliquidazione, il datore di lavoro che preveda di erogare, nel periodo di tempo per il quale deve essere anticipato il premio, retribuzioni inferiori a quelle effettivamente corrisposte nell’anno precedente, può calcolare la rata premio sul minore importo presunto e deve darne comunicazione motivata all’Istituto assicuratore, ai fini di eventuali controlli.

A loro volta, le istruzioni INAIL relative all’autoliquidazione 2020/2021 emanate in data 31 dicembre 2020 prevedono che i datori di lavoro che presumono di erogare, nell’anno ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU