X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 1 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Certificazione 2020 COVID-19 degli enti locali da inviare entro il 31 maggio 2021

Molti enti locali hanno deciso di utilizzare subito il surplus del «Fondone» con l’applicazione dell’avanzo vincolato presunto al bilancio 2021

/ Marco CASTELLANI

Giovedì, 28 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

In vista della certificazione 2020 COVID-19, da sottoscrivere anche da parte dell’organo di revisione, delle somme del c.d. “Fondone” (ex art. 106 del DL 34/2020, come rifinanziato dall’art. 39 del DL 104/2020) che la L. 178/2020 – legge di bilancio per il 2021 – ha prorogato al 31 maggio 2021, il MEF ha diffuso una serie di FAQ in attesa di modificare lo stesso DM del 3 novembre 2020 con cui è stato approvato il modello di certificazione.

In particolare, la FAQ 35 conferma che le risorse del “Fondone” messe a disposizione per l’esercizio 2020 e per l’esercizio 2021 (comma 822 dell’art. 1 della legge di bilancio) possono essere usate dagli enti tanto per compensare le minori entrate 2020-2021 derivanti dall’emergenza da COVID-19 quanto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU