X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 10 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sulle perdite Assonime in contrasto con il MISE

Secondo l’associazione il nuovo art. 6 del DL 23/2020 riguarda anche le perdite accertate con il bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019

/ Maurizio MEOLI

Venerdì, 26 febbraio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Assonime, nella circolare n. 3 di ieri, esamina la nuova formulazione dell’art. 6 del DL 23/2020 convertito, come sostituito dall’art. 1 comma 266 della L. 178/2020.
Innanzitutto, osserva Assonime, contrariamente a quanto sostenuto da una parte della dottrina, l’intero nuovo articolo presenta carattere emergenziale ed effetti temporanei. Ciò sia perché la rubrica è comunque intitolata “Disposizioni «temporanee» in materia di riduzione di capitale”, sia perché, qualora l’intento del legislatore fosse stato quello di modificare in modo strutturale le previsioni del codice civile, si sarebbe intervenuti direttamente su di esse.

Con riguardo all’ambito applicativo della nuova previsione, il principale profilo problematico attiene alla possibilità o meno di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU