X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Sospensione automatica della prestazione agli invalidi civili assenti alla visita di revisione

/ REDAZIONE

Venerdì, 7 maggio 2021

x
STAMPA

Con il messaggio n. 1835 pubblicato ieri, l’INPS ha precisato che dal 6 maggio 2021 la sospensione cautelativa della prestazione erogata agli invalidi civili e alle persone con handicap avverrà dalla data della convocazione alla visita di revisione, nell’ipotesi in cui il beneficiario non si presenti nel giorno indicato nell’invito di convocazione.
La sospensione sarà automatica, senza la necessità di un ulteriore intervento da parte degli operatori delle Strutture territoriali dell’Istituto e a prescindere dall’esito della comunicazione postale.

L’interessato che non si è presentato alla visita di revisione riceverà quindi una comunicazione con l’avvenuta sospensione della prestazione, con l’invito a presentare alla Struttura INPS territorialmente competente un’idonea giustificazione dell’assenza entro il termine di 90 giorni.

Se l’interessato presenta una giustificazione sanitaria o amministrativa ritenuta fondata, verrà fissata una nuova data per la visita medica. Se anche nella seconda convocazione l’interessato non si presenta, il beneficio economico sarà revocato dalla data di sospensione.

Il beneficio verrà revocato definitivamente nel caso in cui l’interessato non presenti alcuna motivazione o presenti una motivazione ritenuta non idonea.
L’interessato, in questo caso, riceverà un provvedimento di revoca da parte dell’INPS.

TORNA SU