X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Accertamento dell’esistenza in vita dei pensionati all’estero a partire dal mese di maggio

/ REDAZIONE

Venerdì, 14 maggio 2021

x
STAMPA

Con il messaggio n. 1917, pubblicato ieri, l’INPS è intervenuto in merito alle operazioni di accertamento dell’esistenza in vita dei pensionati residenti all’estero previste per il 2021.
In particolare, si ricorda che la verifica è effettuata da Citibank NA, quale fornitore del servizio di pagamento delle pensioni al di fuori del territorio nazionale.

Sul punto, l’INPS evidenzia che l’attuale emergenza epidemiologica, che ha richiesto l’adozione di misure globali di contenimento del contagio, ha comportato una diversa articolazione delle aree geografiche rispetto alle precedenti verifiche e una differente tempistica per la presentazione delle attestazioni richieste ai pensionati residenti all’estero.

Pertanto, a partire dal mese di maggio 2021, Citibank curerà la spedizione delle richieste di attestazione dell’esistenza in vita nei confronti dei pensionati residenti in Europa, Africa e Oceania, a esclusione dei Paesi scandinavi e dei Paesi dell’Est Europa. Le attestazioni dovranno essere restituite alla banca entro settembre 2021 e, qualora l’attestazione non sia prodotta, il pagamento della rata di ottobre 2021 avverrà in contanti presso le Agenzie di Western Union.

In caso di mancata riscossione personale o di mancata produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 ottobre 2021, il pagamento della pensione sarà sospeso a partire dalla successiva rata di novembre 2021.

In via ordinaria, i pensionati dovranno far pervenire il modulo cartaceo di attestazione dell’esistenza in vita, correttamente compilato, datato, firmato e corredato della documentazione di supporto, alla casella postale PO Box 4873, Worthing BN99 3BG, United Kingdom, entro il termine indicato nella lettera esplicativa. Per i pensionati residenti in Australia, Canada, nel Regno Unito e negli Stati Uniti, l’attestazione dell’esistenza in vita avverrà tramite il portale web predisposto da Citibank.

TORNA SU