X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

IL CASO DEL GIORNO

Nell’autofattura per splafonamento i dati del documento da rettificare

/ Luca BILANCINI

Lunedì, 19 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’effettuazione di acquisti senza addebito di IVA, da parte degli esportatori abituali, per importi eccedenti l’ammontare del plafond, rappresenta una violazione punita con la sanzione prevista dall’art. 7 comma 4 del DLgs. 471/97, dal cento al duecento per cento dell’imposta.

Seguendo le istruzioni fornite in più occasioni dall’Agenzia delle Entrate (si veda ex plurimis la ris. 6 febbraio 2007 n. 16), è in ogni caso possibile regolarizzare tale violazione, versando sanzioni e interessi e avvalendosi di tre distinte procedure (si veda la procedura pratica n. 19 del 15 luglio 2021), consistenti:
- nella richiesta al proprio fornitore di emettere una nota di variazione in aumento ai sensi dell’art. 26 comma 1 del DPR 633/72;
- nell’emissione di un’autofattura ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU