X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

LAVORO & PREVIDENZA

Spazio temporaneo alla contrattazione collettiva sui contratti a termine

Il Ddl. di conversione in legge del DL 73/2021 consente agli accordi collettivi di introdurre nuove causali per i contratti a tempo determinato

/ Luca NEGRINI

Giovedì, 15 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il Ddl. di conversione del decreto “Sostegni-bis”, approvato ieri in prima lettura dalla Camera, il legislatore dell’emergenza è nuovamente intervenuto sulla disciplina dei contratti a termine, per allentare in via temporanea quella che è evidentemente avvertita come un’eccessiva rigidità dei vincoli introdotti dal DL 87/2018, noto anche come decreto Dignità, sui contratti a termine, percepiti come un ostacolo per l’occupazione, da rimuovere almeno in via temporanea in questo periodo in cui l’emergenza, prima sanitaria e poi economica, crea già sufficienti difficoltà alla creazione di nuovi posti di lavoro.

In particolare, la legge di conversione del DL 73/2021 modifica la disciplina dell’art. 19 del DLgs. 81/2015 in materia di contratti a tempo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU