X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sterilizzabili anche le perdite 2021

Possibile usufruire dell’art. 6 del DL 23/2020 quando le perdite 2021, sommate a quelle 2020, incidono per oltre un terzo sul capitale sociale

/ Maurizio MEOLI

Martedì, 28 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Comitato Triveneto dei Notai torna, con ulteriori massime, sulla disciplina della “sterilizzazione” delle perdite ex art. 6 del DL 23/2020 convertito, come sostituito integralmente dal comma 266 dell’art. 1 della L. 178/2020 (legge di bilancio 2021).

Si ritiene, innanzitutto (massima T.A.13), che le perdite emerse nell’esercizio in corso al 31 dicembre 2020 siano sottoposte al regime di “sterilizzazione” fino all’approvazione del bilancio relativo al quinto esercizio successivo, prescindendo dalla circostanza che tali perdite abbiano ridotto di oltre un terzo il capitale sociale nell’esercizio in corso al 31 dicembre 2020 o in quelli successivi.

Vale a dire che:
- se nel corso dei cinque esercizi successivi a quello che comprende il 31 dicembre ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU