X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In «fuori gioco» le decisioni sulla base degli atti dal 1° agosto

Le udienze possono essere da remoto o in presenza

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Martedì, 28 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ambito del processo tributario pare possa dirsi che l’emergenza da COVID-19 pesi più che nelle altre giurisdizioni.
È questa, per voler usare una metafora, la situazione che gli operatori della difesa tributaria stanno evidenziando in queste prime settimane di ripresa delle attività di udienza dopo la pausa estiva.

Ci si riferisce, in particolare, alla circostanza per la quale – ad oggi – il giudizio tributario è l’unico in cui non si è tornati a svolgere le udienze in presenza; il tutto senza alcuna base normativa che giustifichi tale esclusione.

Si ricorda che, nell’ambito della normativa emergenziale intervenuta a seguito dello scoppio della pandemia, è stato previsto, ai sensi dell’art. 27 comma 1 del DL 137/2020, che le udienze pubbliche e camerali fissate ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU