X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sindaci non responsabili di omissioni se il danno si sarebbe prodotto comunque

Il Tribunale di Bologna si sofferma su rilevanti aspetti della responsabilità concorrente dei sindaci

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 18 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Tribunale di Bologna, nella sentenza n. 499/2020, ha messo in evidenza importanti profili da considerare quando i sindaci vengono chiamati a rispondere per condotte imputabili agli amministratori (c.d. responsabilità concorrente).
Nel caso di specie, in particolare, il curatore fallimentare di una spa fallita agiva nei confronti degli ex amministratori e sindaci della società per ottenere da essi il risarcimento dei danni derivanti: da una irragionevole cessione di azioni proprie; dal mancato richiamo dei decimi di capitale non versati in esito a un aumento di capitale; dall’acquisto di una partecipazione in altra spa poco prima che questa subisse il totale azzeramento del capitale sociale; da una inveritiera valutazione del magazzino al fine di occultare le perdite che, altrimenti,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU