Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Sospensione degli ammortamenti nel 2021 con dubbi

La norma derogatoria si applica con certezza solo ai soggetti che nel 2020 hanno sospeso l’intera quota di ammortamento di tutte le immobilizzazioni

/ Silvia LATORRACA

Giovedì, 6 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 1 comma 711 della L. 234/2021 (legge di bilancio 2022), in vigore dal 1° gennaio 2022, conferma l’estensione anche ai bilanci 2021 del regime derogatorio di cui all’art. 60 comma 7-bis ss. del DL 104/2020 convertito, che ha consentito ai soggetti OIC di sospendere gli ammortamenti nei bilanci 2020.

La norma derogatoria, volta al sostegno delle imprese in conseguenza all’emergenza epidemiologica da COVID-19, stabilisce, in particolare, che i soggetti che non adottano i principi contabili internazionali potevano, nell’esercizio in corso al 15 agosto 2020, anche in deroga all’art. 2426 comma 1 n. 2 c.c., “non effettuare fino al 100 per cento dell’ammortamento annuo del costo delle immobilizzazioni materiali e immateriali”, mantenendo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU