ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Non punitivo il trasferimento del lavoratore per incompatibilità ambientale

/ Luca MAMONE

Sabato, 9 luglio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il trasferimento del lavoratore consiste in un mutamento della sede di lavoro definitivo e senza limiti di durata, deciso dal datore di lavoro allo scopo di far fronte a specifiche esigenze aziendali di carattere non transitorio.
Ed è proprio la natura tendenzialmente definitiva e non transitoria del mutamento del luogo di lavoro che distingue il trasferimento dalla trasferta, così come stabilito dalla giurisprudenza di legittimità (Cass. 6 ottobre 2008 n. 24658).

Peraltro, il carattere non provvisorio del mutamento della sede di lavoro può essere ricavato anche in ragione della durata e della natura non transitoria delle esigenze aziendali poste alla base del provvedimento.
Sotto un profilo strettamente normativo, la norma di riferimento è costituita dall’art. 2103 c.c., con cui si prevede

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU