ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Compensi del professionista cumulabili se l’incarico consta di attività diverse

Il CNDCEC ha chiarito che nell’«assistenza tecnica» rientrano le attività di consulenza e rappresentanza tributaria e non l’assistenza tributaria

/ REDAZIONE

Venerdì, 29 settembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il Pronto Ordini n. 49/2023, il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha risposto a un quesito sulla congruità della parcella di un professionista per l’assistenza tecnica davanti alla Corte di Giustizia tributaria.
Il compenso era stato determinato applicando la percentuale del 5% del valore della pratica, rispettivamente, per le attività di consulenza, assistenza e rappresentanza tributaria, come descritte dal DM 140/2012; ci si chiedeva se fosse legittimo il cumulo dei compensi.

Il CNDCEC, dopo aver ricordato che, se non è pattuito un compenso tra le parti, questo può essere determinato dal giudice in base al DM 140/2012, ha spiegato che l’art. 15 comma 1 lett. l) del decreto elenca, tra le attività che può compiere il professionista, quelle ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU