ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Imponibile fiscale e contributivo da coordinare per i lavoratori sportivi autonomi

Il CNDCEC fa il punto sulla disciplina alla luce della riforma dello sport e dei documenti di prassi emanati

/ Alberto GIRINELLI e Paola RIVETTI

Sabato, 2 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il Quaderno operativo n. 3/2023, pubblicato ieri, il CNDCEC riepiloga la disciplina applicabile al lavoro sportivo alla luce della riforma dello sport e dei documenti di prassi emanati da INPS e INAIL, concentrandosi sugli aspetti giuslavoristici, previdenziali, assicurativi e fiscali.

La nuova definizione di lavoro sportivo è applicabile in modo uniforme e a prescindere dal settore in cui opera l’atleta (professionistico o dilettantistico); per effetto di quanto previsto dal DLgs. 36/2021, i rapporti di lavoro sportivo possono essere qualificati come lavoro subordinato o lavoro autonomo, anche nella forma delle collaborazioni coordinate e continuative.

Gli enti sportivi possono avvalersi anche di prestatori di lavoro occasionale, “secondo la normativa vigente”. Il CNDCEC ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU