ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per i bonifici in uscita rileva l’ordine di pagamento

Secondo l’Agenzia delle Entrate nessuna importanza assume la data dell’addebito sul conto corrente dell’emittente

/ Luca FORNERO

Venerdì, 2 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel corso della Videoconferenza di ieri, l’Agenzia delle Entrate è tornata a occuparsi della corretta imputazione temporale di incassi e pagamenti che intervengono a cavallo d’anno.

La questione riveste particolare importanza per i contribuenti che, nella determinazione del reddito, applicano il principio di cassa: in primis, esercenti arti e professioni in regime “ordinario” (ex art. 54 del TUIR), poi forfetari (ex L. 190/2014) e, dal 2017, anche imprese in contabilità semplificata (ex art. 66 del TUIR).

La risposta appare interessante, perché affronta, per la prima volta, la questione dal lato del soggetto che sostiene la spesa e non da quello del percipiente il compenso o ricavo.

Riepilogando brevemente lo stato dell’arte, nel caso di riscossione in contanti non

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU