ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Cessioni d’azienda con registro e ipocatastali fisse sugli immobili in casi limitati

L’agevolazione è applicabile agli atti stipulati nell’ambito dei piani volti a salvaguardare il tessuto occupazionale e la continuità aziendale

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 9 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sugli atti di cessione d’azienda, l’imposta di registro si applica, sull’intero valore dell’atto, con l’aliquota più elevata tra quelle applicabili ai singoli beni o diritti che formano l’azienda, a meno che nell’atto vengano previsti corrispettivi distinti per i singoli beni o diritti, nel qual caso è possibile applicare in corrispondenza di ciascuno l’aliquota espressamente prevista (art. 23 del DPR 131/86).

Quando nel complesso aziendale oggetto di cessione sono compresi beni o diritti immobiliari, sulla parte di corrispettivo ad essi riferibile l’imposta di registro trova quindi applicazione con l’aliquota del 9%, cui si aggiungono le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di 50 euro ciascuna, ai sensi dell’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU