ACCEDI
Mercoledì, 19 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Ridenominato il codice tributo per il credito per il trattamento integrativo speciale nel turismo

/ REDAZIONE

Martedì, 21 maggio 2024

x
STAMPA

Con la ris. n. 26 pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate ha ridenominato il codice tributo “1702” per l’utilizzo in compensazione da parte dei sostituti d’imposta, tramite F24, del credito maturato per l’erogazione del trattamento integrativo speciale in relazione al lavoro notturno e alle prestazioni di lavoro straordinario nei giorni festivi.

Si ricorda che l’art. 1 commi da 21 a 23 della L. 213/2023 riconosce ai lavoratori degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, di cui all’art. 5 della L. 287/91, e ai lavoratori del comparto del turismo, inclusi gli stabilimenti termali, per il periodo dal 1° gennaio 2024 al 30 giugno 2024 e alle condizioni indicate, un trattamento integrativo speciale, in relazione al lavoro notturno e alle prestazioni di lavoro straordinario, ai sensi del DLgs. 66/2003, effettuate nei giorni festivi.
Il successivo comma 24 del citato art. 1 stabilisce che il sostituto d’imposta compensa, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97, il credito maturato per effetto dell’erogazione del predetto trattamento integrativo speciale.

Come anticipato, per consentire ai sostituti di imposta di utilizzare in compensazione il credito di imposta mediante modello F24, da presentare esclusivamente tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate, la ris. n. 26/2024 ridenomina il codice tributo “1702”, istituito con la ris. n. 51/2023, “Credito maturato dai sostituti d’imposta per l’erogazione del trattamento integrativo speciale del lavoro notturno e straordinario effettuato nei giorni festivi - articolo 39-bis del decreto-legge 4 maggio 2023, n. 48, e articolo 1, comma 24, della legge 30 dicembre 2023, n. 213”.
Restano ferme le indicazioni sulle modalità di compilazione contenute nella citata ris. n. 51/2023 (si veda “Compensabile il credito maturato per il trattamento integrativo speciale ai lavoratori del turismo” del 10 agosto 2023).

TORNA SU