ACCEDI
Giovedì, 25 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

A breve operativo nella formazione professionale il Fondo sanitario, con contributo di 7 euro mensili

/ REDAZIONE

Martedì, 18 giugno 2024

x
STAMPA

Lo scorso 13 giugno le rappresentanze datoriali Forma e Cenfop e le OO.SS. dei lavoratori Flc-Cgil, Cisl-Scuola, Uil-Scuola e Snals-Confsal hanno sottoscritto l’Accordo relativo all’adesione al Fondo di assistenza sanitaria integrativa Agidae Salus Istruzione dei dipendenti cui si applica il CCNL Formazione Professionale valido per il quadriennio 2024-2027.

Le Parti hanno previsto che i datori di lavoro attivi in Regioni prive di Accordi in materia di sanità integrativa sono tenuti a iscrivere i lavoratori a tempo indeterminato (compresi quelli a carattere intermittente o ciclico) e quelli con contratto a termine di durata superiore ai 3 mesi in forza alla data del 1° settembre 2024. Per i lavoratori assunti successivamente a tale data l’iscrizione è obbligatoria a decorrere dalla data di assunzione.

Come indicato all’art. 25 lettera g) del CCNL 1° marzo 2024, i datori di lavoro sono tenuti a versare al Fondo Agidae Salus Istruzione un contributo pari a 7 euro per 12 mensilità.

I datori di lavoro che alla data del 1° gennaio 2024 abbiano già aderito ad altri Fondi di assistenza sanitaria che comportino un contributo mensile di misura corrispondente o superiore rispetto al contributo di 7 euro previsto dal Fondo Agidae Salus Istruzione sono esentati dall’obbligo di iscrizione sino alla scadenza del relativo contratto applicato.

Sono altresì esentati dall’applicazione dell’Accordo 13 giugno 2024 i datori di lavoro che prevedano, d’intesa con le Organizzazioni Sindacali, forme di assistenza sanitaria integrativa più favorevoli rispetto a quelle previste dal Fondo Agidae Salus.
Infine le Parti hanno precisato che entro il prossimo mese di agosto saranno individuate le modalità di adesione al Fondo.

TORNA SU