X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 21 luglio 2019

FISCO

Scomputabili gli importi versati ma non ancora rimborsati per definire le liti

Il giudicato interno sull’imposta rende conveniente definire la lite sulle sanzioni

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 16 maggio 2019

Con la circolare n. 10 pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate analizza alcune casistiche in merito alla definizione delle liti pendenti, il cui termine per aderire scade il 31 maggio 2019.
Alcune questioni, peraltro molto complesse e caratterizzate da elevato tecnicismo, riguardano le modalità di definizione delle liti che, per effetto di giudicato interno, sono “rimaste” inerenti solo a sanzioni.

Il caso, non poi così raro, analizzato nel § 2.6, riguarda un ricorso contro un avviso di recupero del credito d’imposta, con tributo confermato dalla Provinciale, sanzione annullata, sentenza appellata solo dall’Ufficio e tributo nel frattempo pagato dal contribuente.
Si è formato il giudicato interno sul tributo, dunque la lite riguarda esclusivamente sanzioni collegate

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU