X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

IVAFE anche per i crediti verso soggetti esteri negoziati su mercati regolamentati

In ogni caso, resta fermo l’obbligo di segnalare l’attività finanziaria estera nel quadro RW del soggetto residente in Italia

/ Salvatore SANNA

Venerdì, 20 settembre 2019

Con la risposta a interpello n. 386, pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sugli adempimenti in materia di monitoraggio fiscale e di liquidazione dell’IVAFE in relazione a un credito che ha sostituito i titoli obbligazionari posseduti verso un soggetto estero a seguito dell’approvazione di un piano di ristrutturazione del debito societario.

Ai fini del monitoraggio fiscale, devono essere sempre indicate nel quadro RW le attività estere di natura finanziaria, ossia quelle attività da cui derivano redditi di capitale o redditi diversi di natura finanziaria di fonte estera. Muovendo da quanto chiarito dalla circ. Agenzia delle Entrate 23 dicembre 2013 n. 38 (§ 1.3.1), si precisa che costituiscono oggetto di monitoraggio fiscale i contratti di natura finanziaria ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU