X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 26 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

«Domestic sale» usabile per applicare il criterio del valore di transazione

Riguardo al valore doganale si registra un cambio di orientamento della Commissione Ue

/ Pier Paolo GHETTI e Sabrina FERRAZZI

Sabato, 24 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Lo scorso 25 settembre la Commissione europea ha diramato la nuova versione della guidance in materia di valore doganale che sostituisce, in parte integrandola e in parte modificandola, la guidance già pubblicata nel 2016, a ridosso dell’entrata in vigore del Codice doganale dell’Unione europea.

Tra le varie novità, di rilievo, il cambio di orientamento della Commissione con riferimento alla nozione di “domestic sale”, introdotta dalla guidance del 2016 nel contesto dell’applicazione del criterio del valore di transazione.
Tale criterio, si ricorda, è il principale (nonché il più utilizzato) per determinare la base imponibile daziaria; esso deve essere sempre applicato, essendo il criterio che meglio esprime il valore economico e reale dei beni, potendo derogarvisi

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU