X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 14 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Costituzione del diritto di superficie su un terreno agricolo con registro ridotto

Secondo la Corte di Cassazione, in tal caso non si può applicare l’aliquota del 15%

/ Francesco BRANDI

Lunedì, 1 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

In tema di imposta di registro, si applica l’imposta all’8% (oggi 9%) e non al 15% per la costituzione del diritto di superficie su un terreno agricolo in favore di una società per consentirle di realizzarvi un impianto fotovoltaico.
L’atto notarile in oggetto, infatti, ha l’effetto di separare la proprietà del suolo da quella della costruzione soprastante: la costituzione del diritto di superficie sul terreno da parte del cedente non può seguire le regole dettate per gli atti che hanno per oggetto il trasferimento dei diritti reali.
È quanto emerge dall’ordinanza n. 3461 dell’11 febbraio 2021, con cui la Cassazione ha rigettato il ricorso dell’Agenzia delle Entrate.

Viene confermata sul punto la pronuncia della C.T. Reg., che ha richiamato la pronuncia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU