Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 30 giugno 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Somme da conciliazioni non legate alla cessazione del rapporto con tassazione ordinaria

Stesso regime anche se le somme proposte, in sede di accordo transattivo, non sono erogate in relazione alla cessazione del rapporto di lavoro

/ Daniele SILVESTRO

Venerdì, 24 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ieri l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato due risposte a interpello riguardanti il regime fiscale da applicare alle somme corrisposte a lavoratori dipendenti in seguito di accordo transattivo o in sede di conciliazione, affermando l’impossibilità di applicare la tassazione separata qualora tali somme non siano erogate in relazione alla cessazione del rapporto di lavoro.

In modo particolare, con la prima risposta a interpello, la n. 343, l’Amministrazione finanziaria esamina il caso di un lavoratore che ha instaurato un giudizio nell’ambito di un rapporto di lavoro contrattualizzato da oltre un ventennio con l’ex datore di lavoro, nonché contro le due società proprietarie del gruppo e contro la società divenuta cessionaria del ramo di azienda dell’ex datore. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU