Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Applicazione retroattiva per la causa di non punibilità in caso di fatture false

Le società in nome collettivo sono tenute a presentare le dichiarazioni, ma il risultato di esercizio deve essere imputato direttamente ai singoli soci

/ Maria Francesca ARTUSI

Lunedì, 3 ottobre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono passati quasi due anni da quando la causa di non punibilità derivante dal pagamento dei debiti tributari è stata ampliata anche ai delitti di dichiarazione fraudolenta previsti dagli artt. 2 e 3 del DLgs. 74/2000. Con il DL 124/2019 – convertito con modifiche dalla L. 157/2019 ed entrato in vigore il 25 dicembre di quello stesso anno – tali fattispecie sono state inserite nel secondo comma del citato art. 13.

Da ciò deriva che – come per le dichiarazioni omesse o infedeli – non sono punibili le condotte fraudolente se i debiti tributari, compresi sanzioni e interessi, sono stati estinti mediante integrale pagamento degli importi dovuti, a seguito del ravvedimento operoso o della presentazione della dichiarazione omessa entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa al periodo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU