X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 14 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

PAGINA AUTORE

Enrico ZANETTI

Dottore commercialista e revisore legale

Dal 2013 al 2018 è stato deputato della XVII legislatura, rivestendo gli incarichi di Vicepresidente della VI Commissione (Finanze) e di Componente della V Commissione (Bilancio), della I Commissione (Affari costituzionali) della Commissione bicamerale permanente sull’Anagrafe tributaria e della Commissione bicamerale d’inchiesta sul Sistema bancario
Dal 2014 al 2016 è stato Viceministro dell’Economia e delle Finanze.

IL CASO DEL GIORNO 28 giugno 2010

In caso di scissione la riserva di rivalutazione segue i beni

Se una società che si scinde presenta nel proprio patrimonio netto una riserva di rivalutazione gravata dal vincolo di sospensione di imposta, deve porsi la questione di come suddividere detta riserva tra le società beneficiarie ed anche tra le ...

IL CASO DEL GIORNO 25 giugno 2010

Trasformazione progressiva: differire l’efficacia evita il frazionamento

Anche se la data naturale di efficacia dell’atto di trasformazione progressiva da società di persone in società di capitali coincide con quella di iscrizione nel registro delle imprese del relativo atto, rimane possibile prevedere nell’atto il ...

IL CASO DEL GIORNO 23 giugno 2010

Perdite ante trasparenza compensabili in caso di trasformazione progressiva

Nel caso di trasformazione progressiva da società di persone a società di capitali, le perdite imputate ai soci ante trasformazione, in forza della trasparenza “naturale” delle società di persone, possono essere impattate nell’ambito della ...

EDITORIALE 18 giugno 2010

Al commercialista «infedele» dovremmo chiedere i danni

Lo scandalo del giro di tangenti per l’aggiustamento delle verifiche e delle contestazioni fiscali, emerso a seguito delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza nel Vicentino (si veda “Commercialisti ai domiciliari per un giro di tangenti a ...

IL CASO DEL GIORNO 17 giugno 2010

Acquisto di un’azienda, sempre sindacabile la ripartizione fiscale del costo

La cessione d’azienda a titolo oneroso è un’operazione imponibile ai fini delle imposte sul reddito. Ciò implica che la cessione d’azienda è suscettibile di generare una plusvalenza imponibile in capo al cedente, ma, di converso, il prezzo pagato ...

EDITORIALE 15 giugno 2010

Puntare anche sull’efficienza della giustizia tributaria

Uno dei punti nevralgici di questa manovra correttiva (DL 78/2010), per quel che concerne il rapporto tra fisco e contribuenti, è rappresentato dalle norme che, come recita l’intestazione dell’articolo 29, comportano la “concentrazione della ...

IL CASO DEL GIORNO 12 giugno 2010

Il presupposto di riduzione obbligatoria del capitale per perdite

Per le società di capitali, l’obbligo di ripianare le perdite scatta quando esse erodono il capitale sociale di oltre un terzo del suo ammontare. Dopodiché, le dinamiche di approccio a questo obbligo di ripianamento variano a seconda che la predetta...

IL CASO DEL GIORNO 11 giugno 2010

La fusione con finalità liquidatorie non è elusiva

Accade frequentemente che, nell’ambito di operazioni tra società appartenenti ad un medesimo gruppo societario o familiare, la fusione venga utilizzata come strumento mediante il quale “eliminare” soggetti societari ritenuti ormai “in esubero” ...

EDITORIALE 9 giugno 2010

I «conti in tasca» alla manovra correttiva

Per l’audizione del CNDCEC sul DL 78/2010 in commissione finanze del Senato, abbiamo cercato di dimostrare, numeri alla mano, perché è opportuno non caricare di eccessiva enfasi i sacrifici che questa manovra correttiva impone, così come è opportuno ...

EDITORIALE 7 giugno 2010

Amministrazione e controllo a compenso zero? Avanti il prossimo

Qualcuno deve aver pensato: ma se riscuotono grande successo le iniziative enogastronomiche “a chilometri zero”, chissà l’entusiasmo che scateneranno gli incarichi di amministrazione e controllo “a compenso zero”? E così nel comma 2 dell’art. 6 del ...

TORNA SU