X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Holding industriali escluse dall’addizionale IRES dell’8,5%

La maggiorazione è applicabile solo alle società e agli enti che redigono il bilancio bancario e assicurativo

/ Luca FORNERO

Mercoledì, 26 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la circolare informativa n. 1 del 24 febbraio 2014, il Consorzio studi e ricerche fiscali del Gruppo Intesa Sanpaolo illustra, da un lato, l’incremento degli acconti IRES e IRAP per il 2013 e il 2014 e, dall’altro, l’addizionale IRES dell’8,5% per il settore bancario e assicurativo, applicabile al periodo d’imposta 2013.

Preliminarmente, viene riepilogato il quadro normativo di riferimento. In particolare, si ricorda che l’art. 2 comma 1 del DL 133/2013 (c.d. “DL IMU”) ha aumentato la misura degli acconti IRES e IRAP dovuti dalle banche, dalle altre società finanziarie e dalle società e dagli enti che esercitano attività assicurativa. Nel contempo, il DM 30 novembre 2013, di attuazione della clausola di salvaguardia prevista dall’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU