X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

FISCO

Proroga anche per l’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni

Per i soci di srl «non trasparenti» il rinvio riguarda solo i contributi INPS e non anche gli altri versamenti

/ Massimo NEGRO

Mercoledì, 18 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 137 del 16 giugno scorso del DPCM 13 giugno 2014, è diventata ufficiale la proroga dei termini di versamento per i contribuenti con studi di settore.

Anche se il provvedimento riprende impostazioni consolidate, occorre prestare attenzione all’applicazione della proroga per alcune fattispecie particolari.
Un primo esempio è dato dall’imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei beni d’impresa, di cui all’art. 1 commi 140-146 della L. 27 dicembre 2013 n. 147 (legge di stabilità 2014), dove si sta assistendo ad una successione di modifiche normative, in relazione alle scadenze di versamento, che stanno mettendo a dura prova chi intende avvalersi di tale opportunità.

Nella versione originaria del comma 145 della L. 147/2013, infatti, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU