ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Successione nell’impresa individuale, esenzione a rischio

/ Anita MAURO

Mercoledì, 23 luglio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La disciplina dell’imposta sulle successioni e donazioni, come reintrodotta e modificata nel 2006, contempla un’esenzione per i trasferimenti di azienda e di partecipazioni a favore del coniuge e/o dei discendenti del disponente, volta ad agevolare il passaggio generazionale dell’azienda di famiglia. Le condizioni per l’accesso al beneficio, però, rischiano di rendere non semplice il raggiungimento di tale risultato.

L’art. 3, comma 4-ter del DLgs. 346/90 prevede, infatti, che i trasferimenti mortis causa (o per atto a titolo gratuito) aventi ad oggetto aziende, rami di aziende, quote sociali o azioni, se operati a favore del coniuge o del discendente del disponente, vadano esenti da imposte sulle successioni e donazioni, in presenza di alcune condizioni. In particolare, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU