Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In primavera i nuovi criteri di tassazione per le cessioni intra-Ue di beni

La Commissione europea ha individuato cinque possibili opzioni: dopo una fase di studio sarà sciolta la riserva sul metodo preferibile

/ Simonetta LA GRUTTA

Mercoledì, 12 novembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Commissione europea è alle battute finali nella scelta del regime definitivo di tassazione delle operazioni intracomunitarie di beni.
Il 30 ottobre scorso, il Commissario Ue alla Fiscalità Algirdas Šemeta ha illustrato il documento pubblicato in materia dalla Commissione (Commission staff working document on the implementation of the definitive VAT regime for intra-EU trade del 29 ottobre 2014, SWD (2014) 338 final), che è risultato e sintesi delle numerose consultazioni con gli Stati membri e le parti interessate, cominciate all’indomani dell’adozione del Libro Verde sul futuro dell’IVA (COM (2011) 851 del 6 dicembre 2011).

Si ricorda che l’attuale sistema che regola gli scambi di beni nel Mercato Unico, entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 1993, è un regime ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU