Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Per il reverse charge in edilizia fattispecie da definire

Risulta difficile inquadrare i servizi d’installazione degli impianti e di completamento degli edifici

/ Stefano SPINA

Martedì, 20 gennaio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’estensione, a partire dal 1° gennaio 2015, del regime del reverse charge di cui all’art. 17 del DPR 633/72, alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici sta generando non pochi problemi agli operatori del settore a causa dell’imprecisione di termini utilizzati dal legislatore.
Su Eutekne.info (si veda “Ancora dubbi per il reverse charge nel settore edile” del 17 gennaio 2015) è già stato dato risalto alle possibili interpretazioni della definizione di “edificio” e all’ipotetica assimilazione, ai fini pratici, a quella di “fabbricati”.

Il nuovo regime non si applica ove il committente non agisca in qualità di “soggetto passivo” ai fini ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU