X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Valutazioni ad hoc per le controllate escluse dal consolidamento integrale

Indicazioni specifiche in tal senso sono fornite dal nuovo OIC 17

/ Fabrizio BAVA, Alain DEVALLE e Fabio RIZZATO

Martedì, 5 maggio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il metodo di consolidamento integrale, in base al quale il costo di acquisto della partecipazione di controllo viene sostituito con le attività e le passività della società acquisita, indipendentemente dalla percentuale di controllo, deve essere adottato per tutte le imprese controllate.

L’art. 28 del DLgs. 127/91 prevede tuttavia alcune facoltà di esclusione dal consolidamento integrale nel caso in cui le società, pur essendo controllate, rientrino in una delle seguenti fattispecie:
- la loro inclusione sarebbe irrilevante sui valori totali;
- l’esercizio effettivo dei diritti della controllante è soggetto a gravi e durature restrizioni;
- non è possibile ottenere tempestivamente o senza spese sproporzionate le necessarie informazioni;
- le loro azioni o quote sono possedute esclusivamente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU