ACCEDI
Domenica, 23 giugno 2024

FISCO

I pagamenti delle associazioni sportive con assegni non ostacolano la tracciabilità

Secondo la Provinciale di Aosta, il dato normativo non dispone alcuna preclusione nei confronti dello strumento «assegno bancario»

/ Francesco NAPOLITANO

Mercoledì, 27 maggio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza n. 45/02/14 la C.T. Prov. di Aosta è stata chiamata a decidere su un avviso di accertamento emesso dalla Direzione Regionale delle Entrate della Valle d’Aosta nei confronti di una ASD.
La questione riguardava l’applicazione della norma di cui al DM 26 novembre 99 n. 473 nella parte in cui viene regolamentato il pagamento e l’incasso di somme da parte dei sodalizi sportivi dilettantistici non inferiori a 100.000 lire (importo dell’epoca, ora 1.000 euro per effetto della L. 190/2014), prevedendone la tracciabilità.

Nello specifico, l’Ufficio aveva rilevato che l’associazione, per il pagamento di compensi e/o rimborsi spese superiori al limite previsto, aveva utilizzato assegni bancari e che tale forma di pagamento non permetteva la c.d. “ ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU