Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Le Casse si attiveranno per la restituzione della «spending review»

Dopo la sentenza della Consulta, la CNPR ha reso nota la volontà di attivarsi di concerto con gli altri enti aderenti all’AdEPP

/ REDAZIONE

Venerdì, 13 gennaio 2017

x
STAMPA

download PDF download PDF

Non si sono fatte attendere le reazioni alla sentenza della Corte Costituzionale n. 7/2017 depositata due giorni fa, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 8, comma 3 del DL 95/2012, nella parte in cui impone alle Casse privatizzate, di cui al DLgs. 509/94, in forza della loro inclusione nell’elenco ISTAT delle pubbliche amministrazioni, di riversare risparmi di spesa al bilancio dello Stato (“spending review”).
Dopo i commenti della CNPADC (si veda “Illegittima la «spending review» imposta alle Casse di previdenza” di ieri), sulla questione sono intervenute sia la Cassa Ragionieri, sia l’Associazione degli Enti Previdenziali Privati (AdEPP).

La CNPR, “di concerto con gli altri enti aderenti all’AdEPP – ha detto ieri ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU