X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 17 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Assegnazione di azioni proprie a titolo di dividendo non tassata

/ Gianluca ODETTO

Mercoledì, 23 gennaio 2019

Assegnazione di azioni proprie a titolo di dividendo e annullamento delle azioni stesse determinano, in base alla lettura delle risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate nn. 26/2011 e 12/2012, le medesime conseguenze fiscali, fatti salvi alcuni casi molto particolari che verranno di seguito dettagliati.

Per comprendere questa affermazione si può partire dall’esempio di una società con un patrimonio netto di 900.000 euro, formato da capitale sociale per 200.000 euro (100.000 azioni dal valore nominale di 2 euro), riserva legale per 40.000 euro e riserva straordinaria per 660.000 euro. Se la società acquista 10.000 azioni al prezzo di 110.000 euro, il patrimonio netto si riduce a 790.000 euro, dovendosi iscrivere nel passivo la riserva negativa per azioni proprie; il semplice acquisto

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU