X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 20 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Registratori telematici anche con attivazione graduale

Gli apparecchi, una volta attivati, sono utilizzabili come registratori di cassa fino all’entrata in vigore dell’obbligo di invio telematico dei corrispettivi

/ Corinna COSENTINO

Mercoledì, 15 maggio 2019

I commercianti al minuto che si sono dotati tempestivamente dei nuovi registratori telematici non sono tenuti a metterli in servizio, ossia a memorizzare e a trasmettere i dati dei corrispettivi giornalieri anteriormente all’entrata in vigore del relativo obbligo. Nel caso di soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro, l’obbligo non sussiste fino al 1° luglio 2019.
Tuttavia, qualora gli stessi decidano di effettuare i suddetti adempimenti su base volontaria, ad esempio mettendo in servizio i registratori a partire dal mese di maggio 2019, fino al 1° luglio non potranno considerarsi esonerati dalla registrazione dei corrispettivi e dovranno assicurare modalità uniformi di certificazione delle operazioni.

Il chiarimento è stato fornito dall’Agenzia delle Entrate ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU