X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 22 settembre 2019

FISCO

Indicazioni sostitutive dell’interpello da sanare entro il 31 maggio

Le relative violazioni dovrebbero rientrare nella definizione ex art. 9 del DL 119/2018

/ Luisa CORSO

Giovedì, 23 maggio 2019

La sanatoria degli errori e delle irregolarità formali prevista dall’art. 9 del DL 119/2018 potrebbe rappresentare una conveniente alternativa al ravvedimento nei casi in cui il contribuente non abbia effettuato in dichiarazione una delle indicazioni “segnaletiche” richieste in sostituzione della presentazione dell’interpello probatorio.

Il suddetto adempimento dichiarativo, introdotto a partire dal modello UNICO 2016 (periodo di imposta 2015 “solare”), riguarda fattispecie quali i dividendi e le plusvalenze relativi a partecipazioni detenute in imprese localizzate in Stati a fiscalità privilegiata, le partecipazioni CFC, le partecipazioni acquisite per il recupero di crediti bancari, la prosecuzione del consolidato nazionale in caso di fusione, l’accesso ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU