X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 16 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Il credito accertato in appello non è rinunciato dalla società poi cancellata

Il credito verso il socio che risulta dal bilancio può essere contrastato solo con l’impugnazione

/ Maurizio MEOLI

Giovedì, 27 giugno 2019

Il credito della società verso il proprio socio, accertato in sede di appello ma non risultante dall’ultimo bilancio di liquidazione, non può reputarsi rinunciato in caso di successiva cancellazione della società dal Registro delle imprese e poteva essere contestato dal socio solo tramite impugnazione della delibera di approvazione del bilancio d’esercizio in cui lo stesso risultava chiaramente indicato. Ad affermarlo è la Cassazione nella sentenza n. 17053, depositata ieri.

Le Sezioni Unite della Cassazione, nella sentenza n. 6070/2013, hanno stabilito che, qualora all’estinzione della società, conseguente alla sua cancellazione dal Registro delle imprese, non corrisponda il venir meno di ogni rapporto giuridico facente capo alla società estinta, si determina un fenomeno di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU