X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 16 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Per le classi di creditori posizione giuridica e interessi economici omogenei

Si ripropongono anche con il Codice della crisi i dubbi della disciplina attuale risolti dalla giurisprudenza

/ Antonio NICOTRA

Giovedì, 27 giugno 2019

Nella disciplina vigente, si riscontra la mancanza di una definizione di “classe di creditori”, che viene espressamente menzionata sia nell’art. 160 comma 1 lett. c) del RD 267/42, dettato per la procedura di concordato preventivo (e riconducibile, con alcune modifiche, all’art. 85 del DLgs. 14/2019, recante il Codice della crisi e dell’insolvenza) sia nell’art. 4-bis comma 1 lett. b) del DL 347/2003 conv. L. 39/2004, che regola la procedura di concordato nell’amministrazione straordinaria speciale per le imprese di rilevanti dimensioni.

In entrambe le fattispecie normative, il legislatore ha ritenuto solo di chiarire che, ai fini dell’accesso alla procedura concordataria, il piano può prevedere la suddivisione dei creditori in classi secondo la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU