X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 novembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Stretta fiscale per contratti di appalto e subappalto

Ipotizzata una nuova forma di reverse charge e il «trasferimento» sul committente del versamento delle ritenute operate

/ Emanuele GRECO e Massimo NEGRO

Mercoledì, 16 ottobre 2019

In base all’ultima versione della bozza di DL fiscale collegato alla legge di bilancio 2020, potrebbero essere introdotte due disposizioni volte a tutelare gli interessi dell’Erario, sia sotto il profilo dell’IVA che delle ritenute fiscali, nell’ambito dei contratti di appalto e subappalto o comunque di affidamento di opere o servizi.

Per l’IVA, in particolare, sarebbe prospettata l’introduzione di una nuova fattispecie di reverse charge, previo rilascio della necessaria autorizzazione da parte del Consiglio dell’Unione europea.

In base alla norma prevista dalla bozza di decreto fiscale, il debitore dell’IVA sarebbe individuato nel committente – ai sensi dell’art. 17 comma 5 del DPR 633/72 – per le “prestazioni di servizi effettuate ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU